Raccoglie le olive, ma tocca cavo della corrente: 28enne muore folgorato

Tragedia nei campi, a Vieste, in località Costella, dove un bracciante agricolo regolarmente impiegato presso un'azienda agricola della zona ha perso la vita

Immagine di repertorio

Tragedia nei campi in agro di Vieste, dove un giovane bracciante agricolo - il 28enne Eugen Vasile Zamacau, di nazionalità rumena, ma residente nella cittadina garganica - è morto folgorato in un uliveto in contrada Costella, a pochi km dalla città del Pizzomunno.

Inutile ogni tentativo di rianimare l’uomo, sia da parte dei colleghi che hanno assistito alla scena che dagli operatori del 118, giunti sul posto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale tenenza, giunti sul posto, l’uomo è rimasto folgorato dopo aver toccato con l’abbacchiatore (l’attrezzo utilizzato per raccogliere le olive) un cavo della linea elettrica che attraverso l’uliveto. Per Zamacau non c’è stato nulla fare: è morto sul colpo. L’uomo era regolarmente assunto dall’azienda agricola in qualità di bracciante. Sulla vicenda sono in corso ulteriori accertamenti da parte degli uomini dell’Arma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Grave attentato nel Foggiano: aperti bocchettoni dei silos di un'azienda, migliaia di litri di vino dispersi nelle campagne

Torna su
FoggiaToday è in caricamento