Cronaca Peschici

E' morto Fasnat: Peschici piange il Guttuso della Montagna del Sole

Natalino Fasanella è morto a 74 anni presso l'ospedale di Manfredonia. Amava il Gargano e spesso ne dipingeva i personaggi e i tratti

Si sono svolti ieri i funerali di Fasnat, al secolo Natalino Fasanella, noto pittore nato a Tirana in Albania e vissuto tra Napoli, Roma e Peschici. Garganico d’adozione, l'artista ci ha lasciati a 74 anni presso l’ospedale di Manfredonia dov’era ricoverato da alcuni giorni per le complicanze di una malattia.

Il Guttuso della Montagna del Sole, appellativo che si era guadagnato grazie al suo tratto pittorico accattivante, eccellente e innovativo, amava il Gargano e spesso ne dipingeva i personaggi e i tratti con uno stile pungente, originale, ironico, affettuoso e sarcastico.

Amava Peschici appunto, terra dove si era rifugiato da qualche anno, consapevole di potersi esprimere al massimo circondato dall’affetto della gente, dalla bellezza dei luoghi e dal profumo del mare.

Ha vissuto in chiaroscuro Fasnat, nonostante fosse molto apprezzato nell’ambiente e dalla critica. Ha continuato a dipingere, seppur in bianco e nero, anche quando dopo un incidente d’auto non riuscì più a distinguere i colori. Con Fasnat va via il dipinto più bello de Gargano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Fasnat: Peschici piange il Guttuso della Montagna del Sole

FoggiaToday è in caricamento