rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Medici pugliesi in lutto per la morte di De Pascale: "Una breve e crudele malattia se l'è portato via"

E' morto Enrico De Pascale, direttore generale della Fnomce. Pugliese, nato a Bari 59 anni fa, De Pascale è stato portato via in pochi mesi da un male che si è evoluto rapidamente

Ieri mattina si è spento a Roma Enrico De Pascale, dal 2018 direttore generale della Fnomceo, l’organismo che riunisce le Federazioni Nazionali degli Ordini e dei Collegi e le Associazioni dei professionisti della salute che partecipano al programma di Educazione Continua in Medicina e nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, e presidente Cogeaps, il Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie.

A darne notizia è stato il presidente della Federazione, Filippo Anelli. Pugliese, nato a Bari 59 anni fa, De Pascale è stato portato via in pochi mesi da un male che si è evoluto rapidamente: “Enrico se n’è andato serenamente al termine di una breve e crudele malattia. Ci ha lasciato un amico, un fratello: il vuoto è incolmabile. Un uomo straordinario, un professionista di altissimo livello che ha diretto la Fnomceo in maniera encomiabile. Questo è il momento del dolore e della tristezza. Ci stringiamo intorno alla famiglia per condividere i sentimenti di mestizia e il pianto per il distacco”.

Alle condoglianze del presidente si uniscono l’esecutivo, il comitato centrale, il collegio dei revisori, il Consiglio Nazionale, la commissione Albo Odontoiatri (Cao) nazionale, l’assemblea dei presidenti Cao, i dirigenti e il personale tutto. “Ognuno porta nel cuore il ricordo di un suo gesto, di quella sua pacata fermezza, di quella risolutezza gentile e intelligente con cui ha guidato la federazione in questi anni". Questa mattina è stata allestita la camera ardente dalle 9,30 alle 17 presso la sede della Fnomceo in via Ferdinando di Savoia 1 a Roma,

I funerali si terranno domani 7 aprile alle 11 a Bari, sua città natale, presso la Basilica Cattedrale Metropolitana di San Sabino in Piazza Odegitria. “Sarà difficile trovare in una sola persona i suoi talenti – ha affermato il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, ricordandolo insieme al personale dell’Ente - tra cui quello, raro, di tirar fuori il meglio da ciascuno di noi. L’intelligenza viva, il senso di responsabilità, la pacatezza, doti unite a una grande umiltà, al fatto di non far mai pesare il suo ruolo. Si adoperava, qui in Fnomceo, nella sua attività al Co.Ge.Aps, con chiunque gli chiedesse un aiuto, per risolvere i problemi di tutti: e tutti abbiamo qualcosa per la quale ringraziarlo. Dobbiamo solo dirgli grazie. Per quello che è riuscito a darci in questi quattro anni e, soprattutto, per aver creato una famiglia. Per questo vogliamo permettere a tutti di dargli un ultimo saluto qui, in quella che è stata e rimarrà la sua, la nostra casa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici pugliesi in lutto per la morte di De Pascale: "Una breve e crudele malattia se l'è portato via"

FoggiaToday è in caricamento