menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' morto don Claudio Visconti: sotto choc la comunità di Carapelle, aveva 55 anni ed era vice parroco a Cerignola

Don Claudio Visconti è morto improvvisamente questa mattina. I funerali si svolgeranno a Carapelle. Era vice parroco della chiesa Spirito Santo a Cerignola. Anche Candela piange la scomparsa del sacerdoto

Lutto nella comunità pastorale di Capitanata per la dipartita di don Claudio Visconti, vicario parrocchiale della chiesa Spirito Santo di Cerignola, deceduto improvvisamente questa mattina all'età di 55 anni.

Centinaia i messaggi di cordoglio, soprattutto da parte dei fedeli di Carapelle, dove don Claudio, prima di trasferirsi nel 2017, era stato anche vice parroco della Beata Vergine del Rosario, che oggi lo ricorda così: "Una morte che ci lascia interdetti e addolorati ci coglie all'improvviso privandoci di un confratello sacerdote prezioso".

E' stato il parroco della chiesa San Giuseppe. I funerali si svolgeranno lunedì 21 dicembre presso la cattedrale di Cerignola alle 10.

A presiedere la celebrazione eucaristica sarà mons. Luigi Renna. Al termine delle esequie la salma del sacerdote sosterà presso la chiesa di San Giuseppe e verrà tumulata, "per suo espresso desiderio" nel cimitero di Carapelle.

Anche la parrocchia purificazione della Beata Vergine Maria di Candela ha riservato un post a don Claudio: "Una notizia assai sconvolgente, ha servito per anni la comunità di Candela da diacono, aprendo l'oratorio parrocchiale e avendo a cuore la cura dei giovani. Il signore ti renda merito per ciò che hai costruito per i giovani di Candela e per il ricordo indelebile che hai lasciato".

"Siamo profondamente addolorati. E' stato un punto di riferiumento importante per moltissimi parrocchiani e lo ricorderemo per sempre" il post del Comune della cittadina dei Cinque Reali Siti.

"Un male che non ti ha lasciato, e ha preso il sopravvento sulla tua umile persona. Per noi tutti rimani il dolce, l'affabile, il discreto di sempre. Questa comunità ha potuto apprezzare le tue doti nobili e qui, da noi, hai trovato la casa della tua ultima esistenza. Continua a pregare da lassù, dove in compagnia dei santi, possa tu celebrare la Domenica senza tramonto. A Dio don. La tua comunità dello Spirito Santo"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento