Cronaca

Addio a Christian, il piccolo campione di calcio che ha commosso Foggia

Cristian è morto per una rara e improvvisa malattia. Foggia e i foggiani avevano risposto con iniziative di solidarietà per assicurare le cure al bambino

Nella foto il piccolo Cristian

Christian non c’è più. Foggia e la foggia calcistica piangono la morte del piccolo campione che una rara e improvvisa malattia ha strappato alla terra, all’amore dei suoi genitori e all’affetto che una città intera gli ha dimostrato nei mesi che hanno proceduto il suo addio, a parole e con gesti concreti.

La gara di solidarietà lanciata dal Foggia Football Club di Giuseppe Vaccariello, società di calcio giovanile in cui militava il 12enne mancino degli Esordienti, alla quale in tanti hanno aderito anche con iniziative personali, purtroppo non è bastata. E non sono bastate le preghiere, quelle che lo hanno accompagnato in Paradiso.

Sgomento anche in casa Foggia Calcio, che era scesa in campo mettendo all’asta le maglie autografate di capitana Agnelli, Cavallaro e Sarno, oltre a un pallone con le firme di tutti i calciatori. “Abbiamo pregato per te, abbiamo sperato che tu fossi più forte della malattia, abbiamo creduto che tu potessi tornare a correre felice e a dare calci ad un pallone.  Un destino ingiusto e crudele, invece, ti ha portato via dai tuoi genitori, dai tuoi amici. E’ triste dover dire addio ad un bambino. E’ difficile, quasi impossibile, fare coraggio ad una mamma e ad un papà che hanno perso il loro bambino. Riposa in pace piccolo Christian. Il Foggia Calcio è vicino a te e alla tua famiglia”

Addolorato mister Vaccariello: “Cristian ci ha lasciato, ho perso un figlio e noi abbiamo perso...tutti.  Ciao Cri-cri ti voglio bene”. Foggia perde un angelo di appena 12 anni, un ragazzino che come tanti della sua età sognava di fare il calciatore. Piovono lacrime, ciao Cristian.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Christian, il piccolo campione di calcio che ha commosso Foggia

FoggiaToday è in caricamento