Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Addio al pastaio Armando Mazzocchi, il ‘Giovanni Rana’ di Capitanata

Nato a Torre Annunziata, ma foggiano di adozione, fu il primo ad aprire un negozio di pasta fresca in città, in via Manzoni

Dopo oltre settant’anni di attività, all'età di 86 anni è morto Armando Mazzocchi, il pastaio di Torre Annunziata che ha vissuto e lavorato a Foggia sin da giovanissimo, guadagnandosi col tempo l’appellativo di ‘Giovanni Rana’ di Capitanata. I funerali si terranno domani mattina alle 10.30 nella chiesa ‘San Guglielmo e Pellegrino’

Dalla lavorazione all’incartamento, dall’essiccazione alla stabilizzazione del prodotto, a tramandargli la passione per questo lavoro fu suo nonno. L’approdo nel capoluogo dauno avvenuto alla fine degli anni Quaranta lo si deve invece al padre, in quegli anni direttore di un pastificio.

Mazzocchi fu il primo ad aprire un negozio di pasta fresca in città (in via Manzoni), tra lo scetticismo generale e la paura di non farcela. Poi, con il passare degli anni e soprattutto grazie al sostegno della moglie Michelina Carniola (dalla quale ha avuto otto figli), il pastaio di Torre Annunziata ma foggiano di adozione, è riuscito a conquistare la fiducia dei clienti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al pastaio Armando Mazzocchi, il ‘Giovanni Rana’ di Capitanata

FoggiaToday è in caricamento