rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Passo Breccioso

Operaio di Amica muore nella discarica di Passo Breccioso

Si chiamava Antonio Di Gennaro e aveva 47 anni. Un camion si è messo in moto e la vittima, nel tentativo di spegnerlo, è rimasto schiacciato tra la porta un palo dell'illuminazione. L'uomo è morto sul colpo

Antonio Di Gennaro, dipendente di Amica di anni 47, è morto questa notte nell’impianto di biostabilizzazione di Passo Breccioso. Secondo una primissima ricostruzione la vittima è deceduta durante il turno di lavoro mentre caricava rifiuti su un camion con una pala meccanica.

Molto probabilmente il mezzo, senza freno a mano attivato, ha cominciato a muoversi. Nel tentativo di fermarlo, la vittima ha aperto lo sportello e ha cercato di entrare ma è stato schiacciato tra lo sportello e un palo dell'illuminazione.

I soccorsi del personale del 118 sono stati inutili in quanto il dipendente di Amica è morto sull’istante. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco che hanno dovuto liberare il corpo incastrato tra le lamiere con una gru. Sposato con figli, l'uomo era residente a Foggia.

Antonio non era un dipendente qualunque. Nel 2008 alle Netturbiadi di Pesaro, si aggiudicò un prestigioso premio: risultò più bravo d'Italia a guidare il camion per la raccolta rifiuti. Vinse infatti vinto la gara della sua categoria ai Giochi olimpici per gli addetti ecologici.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio di Amica muore nella discarica di Passo Breccioso

FoggiaToday è in caricamento