Cronaca

E’ morto Antonino Russo, il re del pomodoro che esportava in tutto il mondo

Nel gennaio 2012 aveva ceduto il 51% del conservificio Ar Alimentari, stabilimento foggiano di Borgo Incoronata alla controllata della Mitsubishi, l'anglo-nipponica Princes

E’ deceduto al Cardarelli di Napoli, all’età di 84 anni, Antonino Russo, considerato il re del pomodoro, l’oro rosso esportato in tutto il mondo. Nato a Sant’Antonio Abate e fondatore del gruppo imprenditoriale AR con sede ad Angri, nel gennaio 2012 decise di cedere il 51% del conservificio Ar Alimentari, stabilimento di Borgo Incoronata leader in Europa nella produzione di pomodori pelati, alla controllata della Mitsubishi, l’anglo-nipponica Princes.

L'imprenditore campano non era più l’unico proprietario dello stabilimento nato qualche anno fa nell'area industriale di Borgo Incoronata, a poca distanza dalla Sofim, che egli stesso definì "l'impianto di trasformazione più grande al mondo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ morto Antonino Russo, il re del pomodoro che esportava in tutto il mondo

FoggiaToday è in caricamento