menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affonda peschereccio: morti e dispersi, tra le vittime marinaio di Cagnano

La tragedia a Civitanova Marche. Tra le vittime un 25enne nato a San Giovanni Rotondo e un romeno. Dispersi altri due romeni. Salvi per miracolo 23enne e 37enne di Cagnano Varano

Tragedia alle prime luci dell'alba nello specchio d'acqua tra Civitanova Marche e porto Sant'Elpidio, dove è affondato il peschereccio 'Sparviero' iscritto al compartimento di Rodi Garganico con a bordo sei persone. Due marinai, tra cui Michele Fini, 25enne nato a San Giovanni Rotondo ma residente a Cagnano Varano, e Giorgio Toma Viorel, 19enne romeno, hanno perso la vita. 

A provocare la tragedia potrebbe esser stato un eccesso di carico dovuto allo spostamento dei bancali di legno su cui vengono posizionati i sacchi di cozze. A lanciare l'allarme - invece - un parente della vittima, che in quel preciso istante erano impegnato in una conversazione telefonica con la vittima del tragico incidente. Immediata è scattata la macchina dei soccorsi del comando della Guardia Costiera di Civitanova Marche, che ha inviato sul posto due motovedette. Durante le operazioni il comandante Leonardo Coccia di 23 anni e Aldo Leo di 37, entrambi di Cagnano Varano, fortunatamente sono stati tratti in salvo e ora si trovano in ospedale.

Il sindaco, Nicola Tavaglione, è costantemente in contatto telefonico con la Capitaneria di Porto, con i carabinieri del posto e con alcuni parenti dei pescatori che, nel frattempo, sono arrivati nelle Marche, in attesa di sviluppi e aggiornamenti

Le operazioni per recuperare gli altri corpi proseguono con l'ausilio di un elicottero dei vigili del Fuoco e l'aereo della Guardia Costiera, insieme al personale subacqueo. I due marinai romeni dispersi sono Maroga Costeli e Simion Vasile. Sull’accaduto, intanto, sono state aperte due inchieste, una penale e una della capitaneria di porto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento