rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Torremaggiore

Infermiere indagato per le 16 morti sospette. L'avv. Marinelli: "Mio assistito è meravigliato"

Le dichiarazioni dell'avvocato Luigi Marinelli, legale dell'infermiere raggiunto da un avviso di garanzia per le morti sospette dell'Hospice di Torremaggiore

“Il mio assistito è rimasto meravigliato, è tranquillo di non aver fatto nulla che non fosse consentito e autorizzato”. E’ quanto dichiara l’avv. Luigi Marinelli, legale dell’infermiere 55enne raggiunto da una informazione di garanzia per la vicenda delle morti sospette nell'hospice di Torremaggiore, perlopiù anziani e malati oncologici, per la quale è stato disposto il disseppellimento delle salme per gli esami tossicologici e autoptici.

La Procura della Repubblica di Foggia indaga per omicidio volontario continuato, ma non c'è la formulazione del capo di imputazione, di cui vi è soltanto la contestazione. L'infermiere - secondo quanto riferisce l'avv. Marinelli, sostiene di non avere alcuna colpa ma di aver fatto soltanto il suo dovere.

Gli accertamenti si concluderanno nel giro di un paio di settimane. Tuttavia, bisogna attendere i tempi tecnici per la deposizione delle relazioni da parte dei medici legali (tra 60 e 90 giorni). Le indagini - delegate al comando provinciale dei Carabinieri - sono in corso al fine di verificare la fondatezza o meno dell'ipotesi di reato e le eventuali responsabilità (continua a leggere).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere indagato per le 16 morti sospette. L'avv. Marinelli: "Mio assistito è meravigliato"

FoggiaToday è in caricamento