Carapelle pensa ai "sabati alternativi", per scongiurare il rischio di altri morti sulle strade

Il sindaco Umberto Di Michele ha raccolto l'invito di Don Michele durante le esequie di Luigi Faregna e Giuseppe Nicola. "Questo tragico evento dovrà rappresentare il punto di partenza per evitare che ce ne siano altri"

L'incidente stradale

C'era anche il sindaco di Carapelle, Umberto Di Michele, ai funerali di Luigi Faregna e Giuseppe Nicola, i due ragazzi di 18 anni morti in seguito ad un incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica sulla Sp 83 che collega Stornara e Orta Nova: "Ammetto che è stato uno degli eventi che più ha turbato la mia vita e viverlo da sindaco mi ha fatto sentire ancora di più il peso della responsabilità di "padre" di questa grande famiglia che è Carapelle".

Il primo cittadino ha spiegato il motivo che lo ha spinto a non seguire il protocollo del lutto cittadino, che prevede il posto riservato in chiesa, la fascia tricolore con il lutto ed un eventuale intervento pubblico: "Spero che i cittadini ed i familiari non abbiano inteso la volontà di non rispettare il protocollo come una mancanza di rispetto. Ritengo che a volte sia necessario far prevalere le emozioni ed il buon senso. Ho visto tutti gli amici di Giuseppe e Luigi con la maglietta bianca ed ho voluto restare vicino a loro, in camicia bianca, senza fascia e senza posto riservato. Questo gesto ha voluto accorciare le distanze con i ragazzi nella speranza di poterli coinvolgere in quelli che don Michele ha chiamato "sabati alternativi".

Di Michele ha poi concluso: "Il nostro ruolo dovrà essere quello di organizzare incontri, eventi, attività che possano coinvolgerli il più possibile nella vita della nostra comunità ed evitare che vadano in giro a cercare altro. Questo potrà avvenire solo se avremo la capacità di indossare la fascia e nello stesso tempo la maglietta bianca. Questo tragico evento dovrà rappresentare il punto di partenza per evitare che ce ne siano altri"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento