Zapponeta: recuperato il cadavere di un pescatore sportivo foggiano

I primi esami sulla salma dell'uomo confermerebbero che il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali. In mattinata gli amici della vittima hanno lanciato l'allarme. Recuperato in località Foce Aloisa

Dato per disperso questa mattina, il corpo di un uomo del quale non sono state rese note le generalità,  è stato recuperato nel pomeriggio nelle acque antistanti il comune di Zapponeta, in località Foce Aloisa, dalla Guardia costiera di Manfredonia.

I primi esami eseguiti sulla salma del pescatore sportivo foggiano, confermerebbero che il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento