Come è morta Stefania? Il gip ordina perizia medico-legale. Deceduta in ospedale, aveva 39 anni e tre figli

Stefania Fede, 39 anni di Orta Nova residente a Stornara, è deceduta il 22 ottobre del 2018 presso l'ospedale di Cerignola. Il gip ha accolto la richiesta di opposizione all'archiviazione e autorizzato una perizia medico-legale. La soddisfazione dell'avv. Michele Sodrio

Stefania Fede con il marito

E' stata accolta dal Gip Michela Valente l'opposizione dei familiari di Stefania Fede, la 39enne di Orta Nova ma residente a Stornara deceduta il 22 ottobre dello scorso anno presso l'ospedale di Cerignola, alla richiesta di archiviazione del procedimento da parte del pm Laura Simeone.

Nelle indagini - lo ricordiamo - erano stati indagati sei. L'estate scorsa, tramite le colonne di FoggiaToday, i parenti di Stefania si erano opposti alla richiesta di archiviazione chiedendo all'attività giudiziaria una risposta definitiva sui motivi che avevano provocato la morte della donna e madre di tre figli.

Questa mattina il gip ha rigettato la richiesta di archiviazione della Procura e ordinato una perizia medico legale "seria ed approfondita" - che dovrà essere eseguita entro tre mesi. "Siamo molto soddisfatti, anche se si tratta di un risultato parziale, però è importante che la vicenda non sia stata archiviata. I parenti di Stefania Fede hanno diritto di sapere e di avere giustizia. Condivido al 100% il provvedimento del GIP Valente, noi infatti chiediamo solo una valutazione medico-legale non superficiale e frettolosa come quella dei precedenti consulenti della Procura. Non molleremo mai di un millimetro e andremo fino in fondo a questa tragica vicenda" dichiara e conclude l'avvocato Michele Sodrio.

avvocato michele sodrio-2

Nella foto l'avv. Michele Sodrio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento