Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Foggia piange Rossetti, storico tifoso rossonero

Famoso per gli abbigliamenti particolari e per i comportamenti istrionici, Enrico 'Leone' Rossetti è morto in seguito a una crisi respiratoria. Con lui se ne va un volto storico della foggianità

Era uno dei tifosi storici del Foggia. Degno rappresentante della foggianità e dell'amore viscerale per i colori rossoneri. Enrico Rossetti, "Leone" come era noto in città è morto questa notte in seguito a una crisi respiratoria. 

Conosciuto da tutti per la sua passione per il Foggia, per gli abbigliamenti stravaganti e per i suoi comportamenti istrionici durante le partite, Rossetti ha segnato le varie epoche della squadra, dall'esordio in serie A con Pugliese e Nocera, passando per la squadra di Maestrelli e Pirazzini, fino ad arrivare all'epopea di Zemanlandia. Giacca nera, pantalone rosso, camicia rossonera, cappello a cilindro, bastone nero con pomello rosso. Non riconoscerlo allo Stadio era pressoché impossibile, così come non si poteva non sorridere di fronte ai suoi curiosi balletti. Uno di questi - come racconta Giovanni Cataleta sul portale Mitico Channel - fece storia, nel post partita di un Foggia-Milan dell'ottobre '93, quando Leone improvvisò un balletto dinanzi a un basito Carlo Pellegatti cantando "Berluscò, te calà, te calà, Berluscò, te calà, te calà" 

Negli ultimi tempi aveva ridotto le sue apparizioni per motivi di salute fino alla crisi di questa notte. "Il Foggia Calcio, nell’apprendere con infinita tristezza la notizia della scomparsa di Enrico Leone Rossetti, esprime le più sentite condoglianze alla Sua famiglia. Con ‘Leone’, che ha accompagnato per tutta la sua vita le gare dei rossoneri dai tempi di Pugliese ai giorni nostri, se ne va un pezzo della storia del Foggia Calcio". il commento apparso sul sito ufficiale della società rossonera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia piange Rossetti, storico tifoso rossonero

FoggiaToday è in caricamento