menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si è spento l’assessore comunale alla “Cultura e decentramento”, Rocco Laricchiuta

Aveva 68 anni ed era malato da tempo. E' morto presso il Policlinico Gemelli di Roma. Medico e specializzato in Chirurgia Generale e Oncologia, era un esponente di spicco della Sinistra Democratica

L’Assessore alla “Cultura e decentramento” con delega in materia di: Cultura, Arte e spettacolo, Beni culturali, Grandi eventi, Gemellaggi, Promozione turistica, Decentramento, Borgate, Rocco Laricchiuta,  si è spento al Policlinico Gemelli di Roma all’età di 68 anni. Medico, laureato all’Università di Bari e specializzato in Chirurgia Generale e Oncologia, Laricchiuta era malato da tempo.

Rocco Laricchiuta - Eletto consigliere comunale nella lista Mongelli per Foggia è stato delegato dal sindaco a svolgere le funzioni di assessore con delega a: Cultura, Beni culturali, Grandi eventi, Gemellaggi, Promozione turistica, Decentramento e Borgate. Nato a Sassari il 12 gennaio 1943, era laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Chirurgia generale e Oncologia. Ha rivestito la funzione di responsabile del reparto di Oncologia e Senologia della ASL FG e dell’ospedale ‘Lastaria’ di Lucera. In Consiglio comunale era già stato eletto alla fine degli anni ’80 nelle fila del Partito Socialista Italiano, rivestendo anche la carica di assessore allo Sport, ed è rientrato nell’Assise cittadina con le elezioni del 2004 con la lista civica ‘Pellegrino per Foggia’. Si spegne così il suo impegno per una Foggia migliore e solidale, slogan cardine della sua ultima campagna elettorale. "Non è la carica che onora l' uomo, ma è l' uomo che onora la carica" era il motto preferito dall’assessore alla Cultura al comune di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento