Donna morta in ospedale: avviata un'indagine interna sul decesso di Stefania, ieri la denuncia del fratello

Il fratello Rocco ieri mattina aveva denunciato il caso in commissariato a Cerignola. I familiari si sono affidati a Michele Sodrio. La Asl di Foggia ha avviato una indagine interna

Foto d'archivio

In riferimento al decesso di Stefania Fede, la donna di 38 anni nata a Foggia ma residente a Stornara, morta "per un arresto cardiaco presso presidio ospedaliero di Cerignola, la direzione generale della ASL Foggia, nell’esprimere la piena vicinanza ai familiari per la perdita subita, comunica che è stata avviata una indagine interna per l’accertamento delle attività sanitarie poste in essere dal personale aziendale.

"Da una prima ricostruzione dei fatti, la signora, come riferisce la Direzione Medica di Presidio, è stata seguita in Rianimazione, struttura ad alta intensità assistenziale, con diligenza e professionalità. La ASL Foggia esprime, intanto, la massima disponibilità e fiducia nella Magistratura per le indagini di rito e resta in attesa di ulteriori decisioni"
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento