menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Screenshot da Chi L'Ha Visto

Screenshot da Chi L'Ha Visto

"Ho sperato sempre di ritrovarlo". Il papà di Marco a Chi L'Ha Visto: "Grazie a chi ci ha dato una mano"

Le prime parole del padre di Marco Ferrazzano, il ragazzo morto investito da un treno il 22 gennaio scorso, e il cordoglio del sindaco Franco Landella

"Speravo sempre di ritrovarlo pur sapendo che le probabilità di riabbracciarlo erano minime. Grazie a tutti coloro che ci hanno dato una mano e che ci sono vicini". Sono queste le prime dichiarazioni rilasciate a Chi L'Ha Visto dal papà di Marco Ferrazzano detto 'il veronese', il ragazzo di 29 anni investito da un treno il 22 gennaio scorso lungo il tratto ferroviario tra Foggia e Rignano Garganico.

Quest'oggi gli esami del dna hanno confermato che i resti trovati sul luogo della tragedia appartengono al ragazzo di cui i familiari avevano denunciato la scomparsa (leggi qui).

L'intera comunità è sconvolta per l'esito drammatico della vicenda, sulla quale sono in corso le indagini per trovare il telefono cellulare che gli era stato sottratto il giorno prima dell'incidente ferroviario, il primo di una lunga serie. E sui video che sarebbero stati pubblicati sui social, poi cancellati, che mostrerebbero evidenze di atti di bullismo nei confronti di Marco.

Questo il messaggio del sindaco Franco Landella: "Oggi la comunità foggiana, con grande dolore, apprende dall’esito dell’esame del DNA, la triste conferma che il corpo ritrovato sui binari appartiene a Marco Ferrazzano, il 29enne foggiano di cui non si avevano più notizie dal 22 gennaio scorso. Una tragica notizia che non può lasciare nessuno indifferente e obbliga tutti a riflettere sulle conseguenze terribili che possono derivare da forme di violenza, più o meno subdola, come il bullismo. Non ci sono parole per descrivere lo sgomento che lascia dietro di sé la notizia della morte di Marco, un giovane e fragile ragazzo di questa terra. Ci uniamo al grande dolore della famiglia Ferrazzano e, a te dolce Marco rivolgiamo la nostra preghiera. Che la terra ti sia lieve."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento