Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Manfredonia

Fratellini morti annegati, la Fondazione Maria Grazia Barone precisa: "Non siamo proprietari dell'area in cui rientra il vascone"

La precisazione della onlus, dopo che dai filmati è emersa la presenza di un cartello con la scritta "Fondazione Maria Grazia Barone vietato l'accesso pericolo di annegamento". Il vascone fa parte di un rustico ceduto oltre dieci anni fa

Il vascone irriguo dove hanno trovato tragicamente la morte i due fratellini di nazionalità rumena non sono di proprietà della Fondazione Maria Grazia Barone. È la stessa onlus, attraverso una nota, a precisarlo in seguito alla trasmissione in onda sulle testate nazionali e locali di alcuni servizi riguardanti il tragico evento della morte di due fratellini, avvenuto in un vascone irriguo in agro di Zapponeta (Manfredonia), nei quali filmati si nota che nei pressi del suddetto vascone è ancora presente un cartello con la scritta "Fondazione Maria Grazia Barone vietato l'accesso pericolo di annegamento”.

"La Fondazione è del tutto estranea alla vicenda in quanto il suddetto vascone rientra in un fondo rustico situato in località "Correa", oggetto di cessione a terzi ormai dal lontano 27 aprile 2013", spiega Giuseppe Pellegrino, presidente della Fondazione che aggiunge: "Contestualmente, la Fondazione Maria Grazia Barone Onlus ha già provveduto a diffidare l'attuale Società proprietaria dei terreni perché provveda all’immediata sostituzione dei suddetti cartelli con eliminazione di qualsiasi riferimento alla Fondazione Maria Grazia Barone".

Sulla tragedia di due giorni fa sono in corso le indagini della Polizia. Una persona è indagata per omicidio colposo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratellini morti annegati, la Fondazione Maria Grazia Barone precisa: "Non siamo proprietari dell'area in cui rientra il vascone"
FoggiaToday è in caricamento