rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca San Severo

Il caso Bucci a Report, la morte dell'ultrà di San Severo avvolta nel mistero. "Mi ha detto che l'avevano picchiato e buttato giù"

Nella punta di ieri sera, Report ha approfondito il caso dell'ultrà sanseverese della Juventus Raffaello Bucci, morto precipitando da un cavalcavia appena 12 ore dopo essere stato ascoltato dai magistrati che indagavano sui rapporti tra 'ndrangheta, ultras e società"

Dopo la riapertura del fascicolo sulla morte di Raffaello Bucci, l'ex ultrà sanseverese della Juventus e responsabile della Security "che curava i rapporti tra dirigenti e tifo organizzato" morto suicida da un cavalcavia della Torino-Savona "appena 12 ore dopo essere stato ascoltato dai magistrati che indagavano sui rapporti tra 'ndrangheta, ultras e società", le telecamere di Report sono tornati a parlarne con Federico Ruffo, che in Inghilterra ha raccolto la testimonianza della persona alla quale Bucci avrebbe confidato preoccupazioni per la propria vita e "attraverso documenti inediti" mostra il percorso del tesoro accantonato da Bucci e dai Drughi tramite il bagarinaggio, al centro di molte dispute tra tifosi.

La puntata intera sul caso Bucci: clicca qui

Il racconto, le intercettazioni e le interviste all'ex compagna Gabriella Bernardis e a Gianni, uno dei fratelli in quel di San Severo. L'ex cognata di Bucci avrebbe rivelato a Gabriella che "Ciccio non era da solo sul ponte" e che "l'avevano picchiato e l'avevano buttato giù". Alle telecamere di Report avrebbe poi ritrattato tutto: "Un pettegolezzo, si sa nelle curve che giro c'è"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso Bucci a Report, la morte dell'ultrà di San Severo avvolta nel mistero. "Mi ha detto che l'avevano picchiato e buttato giù"

FoggiaToday è in caricamento