rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Cerignola

Addio a Mara Monopoli, eccellente soprano e donna di grande cultura: "Cerignola perde un vulcano di idee"

La notizia si è diffusa presto sui social, dove un'intera comunità ne piange la dipartita: "Resta in me e nella città il ricordo di una professionista talentuosa e di una cittadina socialmente attiva. Un'anima bella a cui Cerignola saprà e dovrà riconoscere il giusto valore", ha commentato l'assessora comunale alla cultura Rossella Bruno"

Il mondo della musica e la comunità di Cerignola sono in lutto per la scomparsa di Mara Monopoli, nota soprano e insegnante di musica. Era da tempo malata. 

La notizia si è diffusa presto sui social, dove un'intera comunità ne piange la dipartita: "Cerignola perde una persona carismatica, di grande cultura, un vulcano di idee e di energia. Mara Monopoli è stata parte determinante del patrimonio culturale di questa città e non solo: le opere liriche al Teatro Mercadante, il rivoluzionario "Settembre Mascagnano", le decine e decine di iniziative volte a far risplendere la cultura in ogni occasione, il suo instancabile impegno politico che spesso ci ha visti lavorare fianco a fianco. Mara ha interpretato la politica come servizio, come sviluppo di un'intuizione e da intellettuale quale è stata ha dato il suo contributo in maniera libera, indipendente e controcorrente. Mi voleva bene e io le volevo bene ed oggi ci lascia un grande vuoto. Alla famiglia e ai suoi cari l'affetto e la vicinanza dell'Amministrazione Comunale e della città di Cerignola", commenta il sindaco Francesco Bonito.

"Poco prima di Natale ho avuto un incontro con il marito di Mara Monopoli, il suo amato Rocco, al fine di concordare al meglio la conclusione del progetto "L'Arte in scena è Opera Divina", che la vedeva impegnata in qualità di direttrice artistica. Sapevo della situazione critica e oggi apprendo della sua dipartita. Resta il rammarico di non essere potuta entrare nel vivo di una collaborazione che avrebbe sicuramente dato i suoi frutti. Resta in me e nella città il ricordo di una professionista talentuosa e di una cittadina socialmente attiva. Un'anima bella a cui Cerignola saprà e dovrà riconoscere il giusto valore", ha dichiarato l'assessora comunale alla cultura Rossella Bruno.

L'istituto comprensivo 'Di Vittorio-Padre Pio' la ricorda come "donna gentile e artista eccellente, amante della cultura e della vita". 

"Mai avrei voluto ricevere la notizia della fine della tua vita terrena, perché sono certo che da qualche parte del cielo continuerai a essere la persona speciale che ho conosciuto", scrive Cesare. "Oggi si è spenta una grande donna, antipatica e testarda per molti. Io ho collaborato con lei, in occasione di un pon sperimentale di teatro e lirica alla scuola Carducci. Era, anzi è, e rimarrà una donna di grande esempio per tutta la comunità, donna intelligente e sempre cordiale. Amava la cultura sopra ogni cosa", commenta Lele Defilippis. "Un'artista di stile, amante della cultura. Ricorderemo sempre la sua passione politica e la sua incomensurabile voglia di vita", la ricorda il Partito Democratico di Cerignola. 

"È tornata alla casa del Padre celeste la carissima Mara Monopoli, rinomato soprano, artista di elevata caratura, cerignolana che ha portato il nome della città ovunque. Cerignola piange una sua figlia e il mondo della cultura perde una sua illustre rappresentante. Riposa in pace, carissima Mara e canta al buon Dio la bellezza della nostra terra martoriata, ma tanto amata", scrive Giovanni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Mara Monopoli, eccellente soprano e donna di grande cultura: "Cerignola perde un vulcano di idee"

FoggiaToday è in caricamento