Cronaca

Senzatetto trovata morta a Foggia. Le lacrime dei volontari: "Scusaci Giovanna, non abbiamo fatto in tempo"

Si tratterebbe del corpo di Giovanna, senzatetto conosciuta nella zona. Sul posto carabinieri e polizia

Carabinieri e ambulanza sul posto

Tragedia a Foggia. Poco fa, di fronte alla stazione centrale, dall'altro lato di Piazzale Vittorio Veneto, è stato trovato il corpo senza vita di una donna che aveva trovato riparo tra i cartoni. 

Giovanna, questo il suo nome, era molto conosciuta nella zona, spesso interloquiva con i passanti e i viaggiatori. Viveva da tempo in strada e pare avesse alcune patologie.

Sul posto carabinieri e ambulanza del 118. Sarà l'autopsia a stabilire le cause del decesso, quasi sicuramente naturali non essendo state riscontrate sul corpo della vittima segni di violenza. 

Le lacrime dei Fratelli della Stazione: "Scusaci Giovanna"

"Non sappiamo ancora come te ne sei andata. Quali siano state la cause che ti hanno portata via da questa terra. Il colpo è ancora troppo forte, difficile da ingoiare e da realizzare. Di sicuro, lo hai fatto in punta di piedi. Come nel tuo stile, come questa ultima parte della tua vita. Fatta di cartoni e solitudine, di piccole richieste e chiacchiere notturne alla fine del servizio serale in stazione. Su di te sono state scritte poesie, canzoni, articoli, pensieri. Da oggi Giovanna non ci sei più.

Uno dei nostri Avvocati di Strada era stato nominato tutore legale e stava seguendo il tuo caso da vicino per poterti aiutare di più, per riuscire a trovare soluzioni giuridiche e provare a salvarti. Una casa, una pensione, qualcosa. Non abbiamo fatto in tempo o forse non era questo il tuo tempo. Non lo sappiamo. 

Te ne vai in silenzio, di nascosto, nell’invisibilità. Neanche il funerale si potrà celebrare. E forse, chi ti conosce, sa che in fondo anche a te starebbe bene così. Perché sei sempre stata un po’ schiva, un po’ timida, ma anche chiacchierona. Un misto di emozioni. Una storia spiegazzata dalla vita e dalle circostanze che si è fermata. 

Scusaci Giovanna, non abbiamo fatto in tempo. Ma ci porteremo il tuo ricordo ed il tuo sorriso. E la tua compagnia. Ed il tuo desiderio di kebab. E la sicurezza di trovarti sempre lì. Al tuo posto. Il tuo posto nel mondo. Per un saluto, un breve scambio di parole, la chiusura del servizio. 

Ciao Giovanna, è inutile dirti che mancherei a tutti noi. Ed anche alla città di Foggia, perché tanti dei suoi abitanti ti pensavano, chiedevano di te, si interessavano.  Non è bastato. Buona strada Giovanna. Da tutti noi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senzatetto trovata morta a Foggia. Le lacrime dei volontari: "Scusaci Giovanna, non abbiamo fatto in tempo"

FoggiaToday è in caricamento