Cronaca

Rubavano le auto e ricevevano la mazzetta in pacchi di sigarette

L'operazione "Money and cigarettes" ha portato all'arresto di 8 persone, 2 ai domiciliari. La richiesta era pari a 1500/3000 euro per un giro d'affari di circa 100mila euro

La loro specialità era il furto di auto legata all’estorsione, la classica operazione denominata “cavallo di ritorno”. Otto persone sono stati arrestati alle prime luci dell’alba di questa mattina. Sei di essi sono finiti in carcere mentre due ai domiciliari.

I malviventi, tutti pregiudicati, erano soliti rubare le autovetture nell’area parcheggio della “Città del Cinema”. Attraverso le polizze assicurative, riuscivano a risalire al numero di telefono dei proprietari. Il giorno dopo i ladri estorsori chiamavano e fornivano tutte le indicazioni utili allo scambio. L’operazione è stata denominata “Money and Cigarettes” proprio perché gli estorsori pretendevano che il denaro fosse consegnato in un pacco di sigarette.

I pregiudicati pretendevano inoltre che le vittime giungessero sul luogo sole oppure accompagnate da una sola persona. La richiesta si aggirava dai 1500 ai 3000 euro per un giro d’affari calcolato intorno ai 100mila euro
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano le auto e ricevevano la mazzetta in pacchi di sigarette

FoggiaToday è in caricamento