Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Carapelle

Imprenditore di Carapelle nel mirino della criminalità: il prefetto dispone azioni di tutela per Matteo Sgarro

E' quanto deciso dal prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica incentrato sulla serie di intimidazioni - quattro in un anno - subite dall'azienda agricola 'Op Natura Dauna', a Carapelle

Controlli intensificati nell'area di Carapelle e maggiori servizi di tutela nei confronti di Matteo Sgarro, imprenditore vittima di quattro attentati in un anno.

E', in breve, quanto deciso questa mattina, dal prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica incentrato sulla serie di intimidazioni subite dall'azienda agricola 'Op Natura Dauna' di Sgarro. All’incontro erano presenti i vertici delle forze dell’ordine, il sindaco di Carapelle, in rappresentanza della comunità intera, e la stessa vittima.

VIDEO | Due bombe e due incendi in un anno a Sgarro: "Non molliamo" 

Nel corso dell’incontro, il prefetto ha manifestato la vicinanza e solidarietà da parte delle istituzioni dello Stato per le vicende subite c ha disposto, dopo aver esaminato la situazione nella sua globalità, una intensificazione dei servizi di controllo del territorio in quell’area, promuovendo mirate attività di alto impatto a carattere interforze, i cui servizi saranno oggetto di specifici tavoli tecnici del questore di Foggia, Paolo Sirna.

Tali dispositivi - ha concluso il prefetto - si moduleranno con quelli già in atto da parte dei militari dell’Arma dei carabinieri, a cui sono affidate le attività d'indagine per far luce  sugli episodi delittuosi registrati. Il Prefetto ha, altresì, disposto una intensificazione dei servizi di tutela nei confronti della vittima del reato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore di Carapelle nel mirino della criminalità: il prefetto dispone azioni di tutela per Matteo Sgarro

FoggiaToday è in caricamento