rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024

Appello del Ministro dell'Interno ai foggiani: "Serve ribellione culturale"

Le parole del ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, questa mattina in Prefettura a Foggia per firmare i patti per la sicurezza urbana

"Un patto molto importante perché rende rende stabile e permanente questa collaborazione, segna una traccia che va oltre le interpretazioni dei rispettivi ruoli, ci predispone a fare in modo che su questa provincia ci si possa sempre più affermare dal punto di vista della visibilità di queste azioni, che i cittadini possano credere sempre e di più che lo Stato è tutt'altro che lontano e che pone la sua attenzione anche su questo territorio". Questa la premessa del ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, in apertura di conferenza stampa con la quale sono stati presentati i 'Patti per la sicurezza urbana', alla presenza del prefetto Maurizio Valiante e della commissaria del Comune di Foggia, Marilisa Magno.

Matteo Piantedosi ha parlato di ghetti - "la questione si pone nell'ordine di priorità", mafia, estorsioni e fiducia nelle istituzioni. "Foggia al momento riscuote l'attenzione del ministero con delle destinazioni non organiche, non fisse, ma ricorrenti, in misura persino maggiore a quelle che sono le principali aree metropolitane del Paese".

"Abbiamo bisogno di una ribellione culturale rispetto a questi fenomeni" l'appello del numero uno del Viminale (continua a leggere).

Video popolari

Appello del Ministro dell'Interno ai foggiani: "Serve ribellione culturale"

FoggiaToday è in caricamento