menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uomo che ha minacciato il suicidio

L'uomo che ha minacciato il suicidio

Rischio sfratto: minaccia il suicidio dalla finestra del Comune

Allarme rientrato al Comune di Foggia. L'assessore Fiore ha convinto il 40enne disoccupato a scendere dalla finestra del Comune. L'uomo chiede il rinvio dello sfratto esecutivo previsto il 24 settembre

Rivuole la sua casa. Quella abitata da anni. E per rivendicarla ha minacciato di buttarsi dalla finestra del primo piano di Palazzo di Città. E’ accaduto questa mattina a Foggia. Protagonista del tentato suicidio un 40enne disoccupato residente in via Vico Palazzo. Un appartamento di proprietà comunale, per il quale il Comune ha sborsato negli anni una cifra mensile di circa 250 euro. Trasferimento che, però, negli ultimi due anni il proprietario dell’abitazione non avrebbe più ricevuto.  Epilogo prevedibile: sfratto esecutivo il prossimo 24 settembre per lui e la sua famigliola composta da moglie e bambini, rispettivamente di 1 e  7 anni. I coniugi, due disoccupati quarantenni, vivono di sussidi comunali. Una storia di disagio e malessere sociale che a Foggia è ormai quotidianità.

Ma Palazzo di Città alla famigliola una chance l’avrebbe offerta: il trasferimento in un altro appartamentino, più piccolo e, dunque, meno oneroso per le già vessate casse comunali. Ma per i coniugi “non adeguato alle esigenze familiari”. Questa mattina, dunque, con lo sfratto alle porte, l’estremo gesto per richiamare l’attenzione dell’amministrazione comunale. 3-2-2

Sul posto Vigili del Fuoco ed agenti della Polizia Municipale, che hanno provato a convincere l'uomo a desistere dal drammatico atto. Solo l’intervento dell’assessore comunale alle Politiche abitative, Luigi Fiore, ha persuaso il 40enne, che dopo mezz’ora è sceso per incontrarlo faccia a faccia. Stando a quanto emerso, l’assessore si sarebbe impegnato a chiedere un rinvio dello sfratto al Tribunale di Foggia, recandosi presso la loro abitazione il prossimo 24 settembre.  Qualora il rinvio dello sfratto per morosità non fosse possibile, l'assessore si è impegnato a trovare loro un nuovo alloggio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento