Disoccupato 43enne minaccia di darsi fuoco a Palazzo di Città

Sposato e con un figlio di 19 anni è stato licenziato pochi mesi fa da un'azienda di servizi finanziari. Digos e carabinieri sono riusciti a farlo desistere e a fargli consegnare la bottiglietta di alcol etilico

L'uomo che ha minacciato il suicidio

Ha minacciato di darsi fuoco con una bottiglietta d’alcool etilico che aveva con sé. Un ex dipendente di un’agenzia di servizi finanziari, oggi disoccupato, ha raggiunto questa mattina il Comune di Foggia e da lì, dall’atrio di Palazzo di Città, ha dato fuoco alla sua esasperazione minacciando la “morte in diretta”.

Sposato, con un figlio di 19 anni, P.F., ha lavorato – racconta - per dieci anni in un’azienda di servizi finanziari che alcuni mesi fa lo ha licenziato. Avrebbe quindi cercato di arrangiarsi con lavoretti saltuari, per un brevissimo periodo anche in una ditta di vigilanza. Quindi nulla più.  E sono iniziati i problemi.

Quelli veri, di chi – continua l’uomo - deve raccapezzarsi anche per comprare il pane la mattina. Un pò di ossigeno arriva dall’aiuto, piccolo, fornito dalla sua famiglia e da quella della moglie. “Ci portano il pranzo, qualche andiamo noi da loro. Ma le bollette, quelle come le paghiamo?”.

E’ diplomato, ci tiene a dire. E ha voglia di lavorare. Ma non sa cosa fare. Ecco allora l’idea della singolare protesta da tenere davanti Palazzo di Città per accendere i riflettori sulla sua situazione, che non è prerogativa tutta foggiana ma simile, purtroppo, a migliaia di altri casi in Italia.

A maggior ragione oggi, con la crisi in atto. Appresa la notizia, sul posto sono giunte alcune pattuglie dei carabinieri e della Digos che, dopo qualche minuto di colloquio con il 43enne, sono riusciti a farlo desistere dal suo intento e a fargli consegnare la bottiglietta di alcol etilico. A tentare la mediazione anche il presidente del consiglio comunale Raffaele Piemontese.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento