Dipendente Enaip minaccia il suicidio dalla sede di via Rovelli

Si chiama Tommaso Crudo ed è un uomo di mezza età. Dice di non ricevere lo stipendio da 10 mesi e per questo minaccia di lanciarsi nel vuoto dalla sede dell'Ente nazionale Acli Istruzione Professionale

Tommaso Crudo

Sta minacciando di lanciarsi dallo stabile Enaip di via Rovelli 48. Un dipendente dell’ente nazionale Acli Istruzione Professionale, Tommaso Crudo, non riceverebbe lo stipendio da 10 mesi e per questo motivo minaccia di lanciarsi nel vuoto.

Sul posto sono giunti alcune volanti della polizia. L’uomo di mezza età non sarebbe l’unico tra dipendenti ed insegnanti ad attendere il pagamento di stipendi arretrati dall’ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento