Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Croci / Via Sant'Antonio, 60

Minaccia il suicidio con bombole di gas in via Sant’Antonio, salvo

Gennaro Aprile ha tentato di togliersi la vita barricandosi in casa. Ad allertare il 113 sono stati i condomini della palazzina del civico 60. L'uomo viveva in condizioni igieniche disastrose

Ci è voluto il tempestivo intervento delle Volanti e della Squadra Mobile per evitare che Gennaro Aprile si togliesse la vita.

Intorno alle 21 di ieri sera i condomini di una palazzina di via Sant’Antonio 60 hanno chiamato il 113 riferendo che un uomo si era barricato nel suo appartamento, dal quale fuoriusciva un forte odore di putrefazione e si udiva l’abbaio di numerosi cani. volante-2

Da una prima analisi è emerso che i residenti avevano sporto più volte denuncia per via delle condizioni igieniche in cui viveva l’uomo, al quale era stato tolto l’affidamento della figlia.

Allertati i Vigili del Fuoco e gli operatori del 118, gli agenti si sono trovati di fronte a uno spettacolo agghiacciante: c’erano 7/8 animali a quattro zampe di diverse taglie, gatti, carcasse di colombi morti, spazzatura, alimenti ammuffiti e 3 bombole di gas.

L’uomo era disteso sul letto circondato dall’affetto dei suo cani che impedivano persino ai poliziotti di avvicinarsi.

Portato via con forza, nonostante il tentativo di opporsi e di ostacolare in ogni modo le operazioni di salvataggio, Aprile veniva trasferito agli Ospedali Riuniti. E’ stato necessario anche l’intervento dei tecnici Enel per via di alcune scariche elettriche provenienti dalla parte retrostante ai motori di condizionatori.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il suicidio con bombole di gas in via Sant’Antonio, salvo

FoggiaToday è in caricamento