Minacce a Francesco Bellizzi, giornalista del quotidiano l’Attacco

Avrebbe ricevuto minacce di ritorsioni, anche di tipo fisico, da un dipendente dell'azienda Amica. Raffaele Lorusso: "Invitiamo il collega a non lasciarsi intimidire e a proseguire l'attività d'inchiesta"

Fare informazione non è semplice. A maggior ragione non lo è quando l’argomento trattato è così importante da scatenare una reazione forte, talvolta oltre le righe. Dopo Michele Iula, lo sa bene anche il collega Francesco Bellizzi, giornalista del quotidiano l’Attacco minacciato - come confermatoci  dal diretto interessato al telefono - per una serie di articoli-inchiesta sull’Amica - società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti del capoluogo - riportati sulle pagine del quotidiano foggiano.

Raggiunto al telefono, Bellizzi sembra non avere alcuna voglia di mollare e di subire passivamente gli attacchi intimidatori. E’ in redazione, a lavorare per il numero del  5 ottobre. Domani – ci assicura – avrà più tempo per noi e per spiegarci il perché di quelle minacce.

Anche l'Associazione della Stampa di Puglia ha espresso solidarietà al giornalista per  "le minacce subite a seguito di una serie di inchieste sull'Amica, società comunale che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nel capoluogo dauno".

In una nota, Raffaele Lorusso, presidente di Assostampa Puglia, spiega: "A Francesco Bellizzi sono state annunciate ritorsioni, anche di tipo fisico, da un non meglio identificato dipendente dell'azienda al quale non sono piaciuti alcuni articoli". "Nell'invitare il collega Bellizzi a non lasciarsi intimidire - continua Lorusso - e a proseguire nella propria attività di inchiesta e di denuncia delle disfunzioni di un'azienda i cui costi gravano sulle spalle dei cittadini, il sindacato dei giornalisti pugliesi invita la magistratura e le forze dell'ordine a identificare e ad assicurare alla giustizia l'autore delle minacce".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento