Cronaca San Pio X / Via Manerba Pasquale

Colpì con pugno 37enne: foggiani collaborano, denunciato 20enne | Video

Per l'aggressione un 20enne è stato denunciato. Decine le segnalazioni al 113. Prima di entrare in coma Cognetti sarebbe caduto dal motorino

“La giornata inizia con due buone notizie”. Così Alfredo Fabbrocini, dirigente della squadra mobile di Foggia: La prima è che Fernando Cognetti si è risvegliato dallo stato di coma e pur essendo ancora in prognosi riservata non sarebbe più in pericolo di vita; l’altra, invece, è costituita dalla risposta della cittadinanza al nostro appello”. Sono state decine infatti le segnalazioni e le testimoniante giunte in questura o alla sala operativa tramite 113. La polizia ha bussato alla coscienza dei foggiani e questi non hanno mancato di rispondere.

La vicenda a cui si fa riferimento è l’aggressione subita da Fernando Cognetti, 37enne del posto, all’esterno del disco bar “Gola”, in via Manerba, alle 2.30 del 1° febbraio. Secondo quanto ricostruito dagli uomini della squadra mobile, il motivo del violento pestaggio è da ricercare – ma non giustificare - nel comportamento estremamente provocatorio tenuto dalla vittima che, in evidente stato di ebbrezza, non aveva mancato di infastidire più persone all’interno del locale”.

Poco dopo le due, il padre della vittima – preoccupato dalla prolungata assenza del figlio – lo aveva raggiunto nel locale per sollecitarne il rientro in casa. Ma prima di andar via, il 37enne si sarebbe rivolto in modo sgarbato e provocatorio ad un ragazzo, chiedendogli una sigaretta. Quest’ultimo, nonostante l’intervento pacificatore di alcuni astanti, compreso il padre delle vittima, ha sferrato un pugno ben assestato al volto del giovane facendolo cadere a terra, per poi colpirlo nuovamente.

SONDAGGIO: FOGGIA CITTA' OMERTOSA?

Nell’immediatezza dei fatti, Cognetti si era rialzato e, al di là delle ferite riportate all’arcata sopraccigliare e al bulbo orbitale sinistri, non accusava altri sintomi. Al punto di decidere di tornare a casa alla guida del suo motorino seguendo, a velocità molto ridotta, il padre che lo precedeva alla guida della sua autovettura. Per la strada, presumibilmente a causa delle percosse subite, Cognetti ha perso i sensi cadendo sull’asfalto in stato di incoscienza fino al sopraggiungere dei sanitari del 118 allertati dal padre della vittima.

Il 37enne, dopo aver subito due interventi per suturare le lesioni riportate, si è svegliato dal coma la scorsa domenica ma, essendo ancora in stato di semi-incoscienza, non ha potuto ancora fornire indicazioni utili sull’accaduto. La collaborazione fornita dalla cittadinanza, però, ha permesso agli agenti di denunciare per lesioni un ragazzo di 20 anni, Michele Peschechera, riconosciuto come l’autore dell’aggressione.

Nelle immagini tratte dal sistema di videosorveglianza, si vede il ragazzo entrare nel locale per farsi medicare le lesioni cagionate alla mano sinistra dopo il colpo sferrato. Sul fatto sono in corso ulteriori accertamenti per definire la gravità delle lesioni riportate e la loro correlazione rispettivamente all’aggressione subita e alla caduta dal motorino.

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpì con pugno 37enne: foggiani collaborano, denunciato 20enne | Video

FoggiaToday è in caricamento