Buoni libro, si conclude positivamente la battaglia di Michele Loporchio

Questo pomeriggio dalla Banca Unicredit la conferma della liquidazione delle fatture emesse nel 2010. Bocciata la classe politica, vince il coraggio del libraio foggiano. Emerge l'importanza degli organi d'informazione

Michele Loporchio ce l’ha fatta. Dopo otto giorni di sciopero della fame e cinque mesi di attesa, il libraio di via Benedetto Biagi riassapora la quiete dopo la tempesta. La gradita sorpresa della liquidazione delle fatture emesse nel 2010 è di un’ora fa, quando Loporchio per la terza volta in otto giorni si è recato presso la Banca Unicredit per controllare che gli fosse stata rimborsata la somma di denaro utilizzata per la fornitura di testi scolastici agli alunni della scuola primaria e secondaria. La somma complessiva per tutte le librerie è di 323mila euro.

L’odissea è finita, ma non è stato l’unico a beneficiarne. Gioiscono tutti i librai del capoluogo dauno senza neppur aver fatto un minimo di rumore. Loporchio si è esposto in prima persona ed è lui il vincitore morale di questa battaglia. Raggiunto al telefono, il libraio si ritiene soddisfatto, ma ci confida che non finisce qui. Bisogna abbattere il muro della burocrazia. Per questo motivo il libraio foggiano consegnerà al consigliere comunale Anna Rita Palmieri un documento di proposta con allegate 500 firme in cui chiederà espressamente che le borse di studio e i buoni libri vengano liquidati congiuntamente ai bisogni degli alunni e attraverso un numero di mandato in banca.

proposta-buoni-libro-loporchio

Michele Loporchio ringrazia tutti coloro che gli hanno dimostrato affetto e solidarietà. Il parroco della San Pio X, il sindaco, il consigliere comunale Palmieri e tutti gli organi di informazione che hanno dato spazio e risalto alla vicenda. Giudizio amaro nei confronti della classe politica, dimostratasi insensibile al bisogno dei librai e dei cittadini coinvolti. “E’ una vittoria della collettività, di tutti” conclude Loporchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla domanda su cosa mangerà questa sera, il titolare della libreria “Padre Pio” non si nasconde: “Mia moglie mi ha appena chiamato e le ho detto di prepararmi un brodino, carne e insalata
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento