"Lui è tranquillo". Il legale di Emiliano su conclusione indagini: "Già respinta ipotesi accusatoria a livello di gravi indizi"

Così all'Adnkronos, l'avvocato Gaetano Sassanelli, difensore del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a proposito dell'avviso di conclusione delle indagini notificato al governatore con l'ipotesi di reato di concorso in corruzione

"Nel rispetto delle determinazioni della Procura, attendiamo in assoluta tranquillità l'eventuale seguito, eventuale poiché non è una richiesta di rinvio a giudizio. Tranquillità che ci deriva dal fatto che c'e già un giudice che ha valutato questa contestazione nella fase delle indagini preliminari e l'ha respinta a livello di gravi indizi, che è una soglia molto più bassa di quella che eventualmente ci vorrebbe per definire negativamente un processo". 

Così all'Adnkronos, l'avvocato Gaetano Sassanelli, difensore del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a proposito dell'avviso di conclusione delle indagini notificato al governatore della Regione Puglia con l'ipotesi di reato di concorso in corruzione nell'ambito di una inchiesta della Procura della Repubblica di Foggia e della Guardia di Finanza di Bari sulle presunte pressioni che sarebbero state esercitate per la nomina del commissario della azienda pubblica per i servizi alle persone 'Castriota e Corropoli' di Chieuti. 

Decreto di nomina mai emanato dal presidente e che il gip del tribunale di Foggia, come ha spiegato oggi la procura, "pur riconoscendo nei fatti oggetto di indagine la sussistenza in astratto della fattispecie corruttiva, ha tuttavia precisato che non risultava sufficientemente provata l'esistenza dell'accordo corruttivo tra Emiliano e i Cera. Pronuncia impugnata presso il Tribunale del Riesame di Bari che ancora non ha deliberato in merito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notifica dell'avviso di conclusione delle indagini "è un passaggio che vede il presidente assolutamente tranquillo - continua l'avvocato Sassanelli - non solo perché si tratta di una nomina che non ha mai fatto, tutte cose ampiamente spiegate, ma soprattutto perché, ribadisco, c'e' già una valutazione dell'autorità giudiziaria rispetto a questa iniziativa della Procura e, tutto sommato, è stata già respinta questa ipotesi accusatoria a livello di gravi indizi, figuriamoci a livello di prove. Naturalmente c'è massimo rispetto per le iniziative della Procura. Attendiamo con tranquillità il seguito", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento