menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerignolano salva neonata a Bologna, era stata abbandonata in un bidone

Michele Campaniello, titolare di tre bar della città emiliana, ha trovato e salvato la neonata che era stata nascosta in un bidone di via Carbonara

Sta facendo il giro dello Stivale la notizia del ritrovamento di una neonata incredibilmente abbandonata  in un cassonetto di Bologna a pochi metri da un centro Caritas e ritrovata da Michele Campaniello, il ragazzo originario di Cerignola che gestisce tre locali nella città emiliana e che ora viene dipinto come un eroe o come un salvatore.

"Alle 12 ho parcheggiato l'auto in garage per recarmi al lavoro, ma uscendo ho sentito dei guaiti. Inizialmente ho pensato che si trattasse di un piccione o di un cucciolo. Quando ho aperto il cassonetto per vedere cosa c’era, da una sacca è spuntato un lembo sporco di sangue. Così ho realizzato che era un bambino".

Scosso dall’episodio, il 35enne è corso subito ad allertare il dipendente del vicino garage ‘San Pietro’ di via Carbonara. I due hanno prelevato la neonata dal bidone e l’hanno messa al riparo in attesa che arrivasse l’ambulanza del 118, giunta dopo 5 minuti.

La piccola, ora Maria Grazia, era dentro una sorta di sacca chiusa con una cerniera, avvolta in coperte e altri stracci sporchi di sangue. Le sue condizioni hanno fatto ritenere che fosse stata partorita da pochissimo. "E' stata una cosa -bruttissima e bellissima allo stesso tempo. Per me chi l'ha buttata non voleva che venisse trovata perché lì non passa quasi nessuno" ha riferito Michele alla stampa.

La neonata ora sta bene, mangia ed è ricoverata presso l’ospedale Sant'Orsola-Malpighi in buone condizioni di salute. Gli esami e i controlli eseguiti sono risultati nella norma ed è già stata alimentata più volte con regolarità. Dal reparto di terapia intensiva neonatale, dove é ancora ricoverata a scopo precauzionale, a breve verrà trasferita nella degenza ordinaria.

La catena di solidarietà e di aiuto è già nata spontaneamente contribuendo con donazioni per fornire al bimba un corredino. Inoltre, i servizi sociali del Comune di Bologna sono intervenuti prontamente per la presa in carico della bambina.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento