rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Mia, la cagnolina di Foggia strappata all'amore di Chiara "per vendetta"

La ragazza sta cercando di riportare il cane di a Foggia dalla Germania. La denuncia dei Guerrieri con la Coda di Anna Rita Melfitani

Sta facendo il giro del web la storia di Mia, il cane di razza alano di Foggia trattenuto in Germania "per vendetta nei confronti della sua ex". A denunciare la vicenda Annarita Melfitani, presidente dell'associazione Guerrieri con la coda. 

Il caso risale a pochi mesi fa quando la ragazza ha sporto denuncia presso i carabinieri, ripercorrendo le tappe di quella storia complicata culminata con la fine del rapporto, il rientro nel capoluogo dauno e i tentativi di riportare Mia a casa.

Chiara aveva messo la parola fine al fidanzamento per via del comportamento aggressivo del ragazzo, così avrebbe riferito ai militari dell'Arma. Da allora qualsiasi tentativo di riavere la sua cagnolina non sarebbe andato a buon fine.

Questo il commento della Melfitani: "Mia oggi è sparita nel nulla e con lei l'ex fidanzato di Chiara. Ci troviamo dinanzi ad un caso che sembra quando una coppia si separa e si contendono i propri figli per far dispetto alla controparte. In questo caso chi viene usata per far dispetto alla controparte è la povera Mia. Inaccettabile che la povera cagnolina sia usata da chi ha escogitato questa crudeltà solo per far dispetto alla sua ex fidanzata. Non mancheranno dei nostri contatti con le autorità competenti tedesche e con la Farnesina. Riporteremo Mia in Italia dalla sua mamma e se sarà necessario chiederemo l'intervento del ministro degli interni Matteo Salvini"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mia, la cagnolina di Foggia strappata all'amore di Chiara "per vendetta"

FoggiaToday è in caricamento