Auto rubate o sospette nel mirino di 'Mercurio', l'apparecchio che smaschera ladri e malviventi

In dotazione alla polizia di Foggia, Manfredonia, Cerignola, San Severo e Lucera. Consente alla pattuglia di procedere immediatamente al controllo della vettura inquadrata dalla telecamera

La polizia di Foggia

Si chiama 'Mercurio' ed è un sistema che rivoluzionerà i mezzi a disposizione della polizia di Foggia: le autovetture adibite ai servizi di controllo del territorio dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della questura foggiana e dei commissariati distaccati di Manfredonia, Cerignola, San Severo e Lucera, sono state dotate di una nuova apparecchiatura in grado di offrire tecnologie applicate alle attività di prevenzione e pronto intervento. 'Mercurio' incrementa in maniera esponenziale l'efficacia dell'azione di prevenzione, elevando le condizioni di sicurezza degli operatori di polizia ed è stato finanziato con i fondi del Programma Operativo Nazionale (P.O.N.) Obiettivo Sicurezza, interessa le regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Il sistema consente il controllo automatizzato dei veicoli, ovvero la lettura ed il controllo delle targhe in banca dati avvengono nel corso delle attività di perlustrazione, con acquisizione diretta del dato attraverso la telecamera di bordo. L'attivazione di un allarme per veicolo rubato/sospetto, a differenza delle metodiche tradizionali che pur conservano la loro utilità, consente alla pattuglia di procedere immediatamente al controllo della vettura inquadrata dalla telecamera. Tale funzionalità consentirà di contrastare in modo significativo il fenomeno dei furti di auto.

VIDEO 'MERCURIO': ECCO COS'E' E COME FUNZIONA

Ancora, sarà possibile l'invio di filmati "dal vivo" da e per la Sala Operativa cui seguirà una importante evoluzione dell’operatività. Consente, ad esempio, durante l'inseguimento di una vettura, di determinarne immediatamente posizione, direzione e tipo del veicolo inseguito, pattuglia che sta intervenendo e la volante più vicina per un intervento in ausilio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, si potranno filmare e condividere scene di eventi calamitosi, di ordine e soccorso pubblico. Il tutto con comunicazioni radio ridotte e rapide. Lo stesso per le fotografie di persone sospettate o da ricercare o scomparse, che possono essere inviate in tempo reale a tutte le pattuglie. Infine, il nuovo sistema permette alle pattuglie sul territorio di effettuare in autonomia, mediante accesso diretto in banca dati S.D.I., il controllo a persone e veicoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento