"Devo andare, se no mi ammazzano”: Cerignola in ansia per Matteo Bersichella

Del 48enne proprietario della pizzeria Italia non si hanno più notizie dallo scorso 23 febbraio. Su facebook i familiari hanno lanciato un appello. L'ultimo avvistamento in un tabaccaio per comprare le sigarette

“Devo andarmene, altrimenti mi ammazzano”. Queste le ultime parole lasciate da Matteo Bersichella, 48enne di Cerignola titolare della pizzeria Italia nel centro ofantino, scomparso dallo scorso 23 febbraio.

Dell'imprenditore cerignolano si sono perse le tracce dopo aver accompagnato il figlio a scuola. Da allora più nessuna notizia, solo quel foglio che ha gettato nell'ansia i familiari che per trovarlo hanno anche lanciato un appello su facebook.

L'ultimo avvistamento di Bersichella risale alle 9 del giorno 23 quando qualcuno dice di averlo visto nei pressi di un bar in via Falcone, dove di fianco c’è una tabaccheria. Qui avrebbe comprato un pacchetto di sigarette. Poi nessuno più lo ha visto.
 
Dopo la denuncia alla polizia, la signora Bersichella ha subito telefonato ad una sorella di Matteo, che vive a Torino, per chiederle se fosse andato da lei. E poi ad un amico fraterno che vive ad Udine. Ma entrambi hanno risposto che non era lì.

Alto un metro e 80 cm, l'uomo al momento della scomparsa indossava un paio di jeans, scarpe sportive, una camicia a righe ed un giubbotto scuro di colore blu: era a bordo della sua Ford Focus verde.

La polizia intanto ha avviato le ricerche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento