Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Rignano Garganico

Incidente a Rignano Garganico: muore 57enne, dopo schianto con il deltaplano

Mario Luppa di Fabriano, ma residente a Perugia, era un tenente colonello dell'Esercito paracadutista ed esperto deltaplanista. Fatale un improvviso cambio di direzione del vento

Tradito dal vento contrario e poi scaraventato contro una parete rocciosa con il suo deltaplano. E’ così che Mario Luppa, tenente colonello dell’Esercito paracadutista ed esperto deltaplanista, ha perso la vita nel primo pomeriggio di oggi in località La Croce, a Rignano Garganico. L’uomo - 57enne originario di Fabriano, residente a Perugia ed in vacanza sul Gargano - non ha retto il violento impatto con la parete rocciosa ai piedi della rampa di lancio per deltaplano e parapendio a pochi chilometri dal centro abitato di Rignano Garganico, una zona piuttosto scoscesa e tale da permettere la pratica di questo sport.

Con molta probabilità, è stato un improvviso cambio di direzione del vento a sorprendere e tradire l’uomo, spingendolo contro la parete subito dopo il lancio. Per il 57enne non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo, precipitando sulla terrazza naturale sottostante, sotto lo sguardo impotente della compagna, del cognato e di altri amici deltaplanisti che erano con lui al momento dell’incidente.

Il fatto è accaduto poco dopo le 15 di oggi. Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di San Giovanni Rotondo, giunti sul posto insieme ai sanitari del 118. Rignano, il più piccolo centro del Parco Nazionale del Gargano, si trova a circa 600 metri sul livello del mare, in posizione favorevole alle correnti d’aria, tanto da diventare negli anni punto di riferimento per gli appassionati di questo sport.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Rignano Garganico: muore 57enne, dopo schianto con il deltaplano

FoggiaToday è in caricamento