menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veicoli Lince

Veicoli Lince

Militare di Orta Nova muore in Afghanistan: aveva 32 anni

Si chiamava Mario Frasca l'ortese deceduto in seguito ad un incidente stradale avvenuto ad Herat. Insieme a lui sono morti altri due colleghi. I messaggi di cordoglio di La Russa, Berlusconi e Napolitano

Si chiamava Mario Frasca il militare di Orta Nova morto in Afghanistan insieme a due commilitoni in un incidente stradale avvenuto vicino la base di Herat.  Stando ad una prima ricostruzione si sarebbe trattato di una tragica fatalità. L’incidente stradale è avvenuto durante uno spostamento su un veicolo Lince. I tre lavoravano presso l’Olmt, le unità preposte all’addestramento dei soldati afghani.

La vittima da poco aveva trascorso un periodo di licenza a Orta Nova ed era ripartito per Herat domenica scorsa, dove avrebbe concluso la sua missione il 30 ottobre prossimo. Militare dal 1999, Frasca era operatore informatico, non era sposato e formalmente viveva col padre Antonio, pensionato dell'Azienda municipalizzata dei trasporti di Foggia (Ataf) e con sua madre Anna. Dal 2005 era in servizio a Verona, dove lavorava al Comando delle Forze operative terrestri (Confer).

La famiglia del 32enne ortese ha ricevuto messaggi di cordoglio da parte del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Profondo cordoglio è stato espresso anche dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Con la morte dei tre militari italiani, salgono a 43 i militari italiani e 2 gli agenti dei servizi morti in Afghanistan per attentati o incidenti.

La salma del soldato arriverà all'aeroporto romano di Ciampino domenica mattina, poi sarà trasferita all'aeroporto foggiano di Amendola, dove sarà messa a disposizione per l'esame autoptico. Lunedì prossimo sarà allestita la camera ardente nel Municipio di Orta Nova; i funerali saranno celebrati martedì. Intanto una delegazione di militari di Foggia dell'Esercito si sono recati ad Orta Nova per parlare con i genitori del soldato morto ed esprimere la solidarietà dell'Arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento