Cronaca Orta Nova / Via Kennedy

Orta Nova piange Mario Frasca, il caporal maggiore morto ad Herat

E' deceduto insieme ad altri due commilitoni in seguito ad un incidente stradale. Presso l'aula consiliare del sarà allestita la camera ardente. Al Municipio bandiera a mezz'asta. Lunedì i funerali

Una città sconvolta ed incredula, questo lo scenario con cui si presenta Orta Nova da qualche ora, dopo aver appreso che un proprio concittadino ha perso la vita in Afghanistan. Mario Frasca, di 32 anni, prestava servizio presso il Quartier Generale del Comando delle Forze operative terrestri di Verona - si era arruolato nell'esercito nel 1999 - ed era alla sua seconda missione all'estero. La prima l'aveva svolta in Kosovo nel 2003 e ad Herat svolgeva un ruolo di affiancamento alle nuove forze afghane.

Era da poco rientrato in Afghanistan dopo aver trascorso nella sua città natale un periodo di riposo di due settimane. Non avrebbe mai immaginato, domenica scorsa, di salutare per l'ultima volta la città che gli aveva dato i natali - oggi incredula ed in lutto - che mai si sarebbe aspettata di vivere un dramma che molte altre città italiane hanno vissuto in precedenza.

L'intera comunità ortese si è raccolta nel ricordo di Mario, tanti gli amici a porgere il proprio cordoglio alla famiglia, che ha ricevuto la vicinanza delle più alte cariche dello stato e dell'esercito. Vicinanza è stata espressa anche dal sindaco di Orta Nova Iaia Calvio, che ha voluto ricordare che "chi sceglie volontariamente di mettere a rischio la propria vita per promuovere la pace, merita il massimo rispetto, ed il ricordo perenne quando si materializzano tragedie del genere".

Orta Nova piange Mario Frasca

Nel frattempo l'Amministrazione Comunale e le massime cariche dell'Esercito si sono messe all'opera per programmare il rito funebre che sancirà l'ultimo saluto della città a questo suo glorioso figlio; la salma dovrebbe arrivare in Italia all'aeroporto di Ciampino di Roma nella giornata di domenica, poi proseguirà in volo verso la base militare dell'Amendola, mentre lunedì dovrebbero svolgersi le esequie, che saranno celebrate in forma solenne presso la Chiesa Madre di Orta Nova e a cui dovrebbero presenziare alcune alte cariche dello Stato. La cittadinanza potrà rendere l'ultimo omaggio alla salma del caporal maggiore presso l’aula consiliare del municipio, dove sarà allestita la camera ardente.

L'Amministrazione Comunale ha indetto il lutto cittadino per l'intera giornata di lunedì. Intanto dal balcone del municipio la bandiera a mezz'asta vistata a lutto raffigura una pagina dolente che la città di Orta Nova mai avrebbe voluto vivere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orta Nova piange Mario Frasca, il caporal maggiore morto ad Herat

FoggiaToday è in caricamento