Mario, il postino e "rider" di Foggia morto a Bologna "di precarietà": "Una tragedia annunciata"

Mario Ferrara è morto a Bologna in seguito ad un incidente stradale avvenuto tra il suo scooter e una volante della polizia. Proseguono le indagini

Mario e l'incidente stradale

Di giorno lavorava per le Poste e la sera consegnava pizze: Mario Ferrara, 51enne nato a Foggia, è morto in seguito di un incidente avvenuto domenica sera in via del Lavoro a Bologna, mentre era a bordo del suo motorino (che si è scontrato con una volante della Polizia in corsa per prestare servizio a seguito di una segnalazione per furto o rapina in zona San Donato) si legge su BolognaToday.

Anche lui era un "rider", la categoria di lavoratori che da tempo cerca di mettere in luce, oltre alla propria precarietà, anche le condizioni di insicurezza dettate dalle corse contro il tempo a cui obbliga il sistema del cottimo (la video protesta).

"Brucia tanto quello che è successo a Mario e siamo vicini alla sua famiglia - dice Lorenzo, anche lui ciclofattorino e attivista del gruppo Riders Union Bologna - vorremmo mandargli dei fiori a Foggia, sua città d'origine, dove verrà allestita la camera ardente. I suoi genitori e i suoi parenti, così come i suoi amici, saranno distrutti dal dolore e quello che fa male è che è stata una tragedia annunciata. Ma noi, passato questo momento speriamo facciano ricorso"

Nel frattempo si continua a indagare sulle dinamiche dell'incidente: "Noi pensiamo che le volanti della Polizia a volte percorrano le strade urbane a velocità folle e qui ci sarà da capire se davvero la sirena era spenta come si dice. Certo è che ha fatto un balzo di 30/40 metri...Una stupidaggine è invece la questione dei cassonetti dell'immondizia che avrebbero giocato un ruolo nell'incidente (secondo una nota della Lega ndr"

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento