Cronaca

Marilisa Magno, dai comuni sciolti per mafia alla commissione d'accesso di Roma Capitale: chi è il nuovo commissario di Foggia

Chi è il prefetto in quiescenza Marilisa Magno, commissario prefettizio del Comune di Foggia nominata da Raffale Grassi

Prefetto in quiescenza, Marilisa Magno è da qualche ora il commissario prefettizio del Comune di Foggia. Nominata dall'uscente Raffaele Grassi, l'ex prefetto di Bari da gennaio 2017 a dicembre 2019, gestirà l'Ente di Corso Garibaldi in virtù dello scioglimento del Consiglio comunale disposto dal numero uno di Corso Garibaldi che da domani lascerà il posto all'ex questore di Roma Carmine Esposito, con il quale Magno lavorò insieme a Bari.

Chi è Marilisa Magno

Nata a Napoli nel 1954, Marilisa Magno inizia la sua carriera nel 1982 presso la Prefettura di Cuneo. Dopo una esperienza presso la segreteria tecnica del sottosegretariato di Stato del ministero del Tesoro, è collocata fuori ruolo per le esigenze del commissariato del Governo Regione Campania, dove ha svolto le funzioni di segretaria particolare del commissario del Governo, di vicecapo di Gabinetto, dirigente dell’Ufficio Affari Legislativi e Giuridici.

Con disposizione del Prefetto di Napoli del febbraio 1994 viene inserita nella struttura regionale di coordinamento per l’emergenza rifiuti, quale responsabile dell’ufficio contenzioso. Dopo numerosi e diversificati incarichi lavorativi, nominata prefetto nel 2010 è a Trapani fino all’agosto 2013, quindi direttore centrale per le risorse umane del dipartimento dei vigili del fuoco.

Dall’11 gennaio 2016 è prefetto di Potenza. Da gennaio 2017 a dicembre 2019 è stata prefetto di Bari.

Nel corso della carriera la dott.ssa Magno è stata incaricata di diverse gestioni commissariali in comuni sciolti sia ai sensi dell’art. 141 del D. Lgs. 267/2000 (Massa di Somma, Casamicciola, Quarto, Gerocarne, San Gregorio d’Ippona, San Salvatore Telesino, S. Arcangelo Trimonte) che per infiltrazioni di tipo mafioso (Villaricca, Afragola, San Gennaro Vesuviano).

Inoltre è stata nel 2005 coordinatrice della commissione di accesso presso il Comune di Frattaminore e a dicembre 2014 di Roma Capitale per la verifica di collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata.

Nel suo curriculum anche l'esperienza di docente presso la scuola superiore dell’Amministrazione dell’Interno e presso la scuola di perfezionamento per le forze di polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marilisa Magno, dai comuni sciolti per mafia alla commissione d'accesso di Roma Capitale: chi è il nuovo commissario di Foggia

FoggiaToday è in caricamento