rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022

Studenti foggiani per Lorenzo, il 18enne morto durante uno stage: chiedono e ottengono strumenti di tutela

Le dichiarazioni di Jacopo lo Russo, coordinatore dell’Unione degli Studenti Foggia, e di Maria Aida Episcopo, dirigente Ust

Questo pomeriggio gli studenti di Foggia hanno manifestato sotto l’ufficio scolastico territoriale per mostrare solidarietà a Lorenzo Parelli, il 18enne morto durante uno stage nell'ambito del progetto alternanza scuola-lavoro, per chiedere misure strutturali sui percorsi Pcto. “Era per noi necessario che anche nella nostra città si prendesse posizione, per ribadire la necessità di percorsi formativi sicuri e realmente utili per la crescita personale e l’orientamento degli studenti, che non siano, quindi, mere prestazioni di lavoro gratuito da fornire alle aziende" afferma Jacopo lo Russo, coordinatore dell’Unione degli Studenti Foggia. 

“Nel corso della manifestazione abbiamo incontrato la dirigente dell’Ust dott.ssa Episcopo, e diversi funzionari responsabili dei rapporti con la comunità studentesca e dei percorsi di alternanza. Abbiamo avuto modo di confrontarci in modo proficuo con loro, di fare presente nel nostre richieste e di condividere il ricordo di Lorenzo. A seguito dell’incontro, poi, la dirigente e i funzionari si sono uniti al presidio per comunicare insieme alle nostre rappresentanze i risultati dell’incontro. Risultati importanti che rappresentano un significativo avanzamento nei rapporti fra studenti e scuole: l’Ust si è impegnato ad attivare prontamente un indirizzo e-mail per segnalare eventuali problemi relativi ad alternanza e pcto, ma anche per avanzare proposte migliorative. Inoltre, l’ufficio ha assunto l’impegno di avviare quanto prima un tavolo di lavoro con i dirigenti scolastici e con i responsabili di classi e istituti per i Pcto, al fine di condividere il monitoraggio delle attività e di costruire proposte virtuose e realmente formative di alternanza. Solo attraverso il coinvolgimento attivo degli studenti e delle loro rappresentanze si può fermare il dilagare di progetti che non sono formativi e che espongono anche a rischi gli studenti: per il resto, l’impegno dei territori non basta e sono necessari interventi a livello governativo" conclude lo Russo.

Video popolari

Studenti foggiani per Lorenzo, il 18enne morto durante uno stage: chiedono e ottengono strumenti di tutela

FoggiaToday è in caricamento