Via gli ormeggi abusivi e le imbarcazioni abbandonate nel Golfo, la Capitaneria libera il porto di Manfredonia

L'operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia, è partita a gennaio. Rimossi anche blocchi di cemento e catene installati sul fondale che costituivano un pericolo per la navigazione

Le operazioni di rimozione dei natanti

Sono stati rimossi nella mattinata di ieri gli ultimi natanti da diporto ormeggiati abusivamente o abbandonati dai proprietari nelle acque antistanti il Molo di Levante e il Molo di Tramontana del porto di Manfredonia. La Capitaneria di Porto, insieme alla Compagnia Carabinieri e al personale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, ha concluso l’attività avviata a gennaio, coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia. Nell'operazione è stato coinvolto anche il personale specializzato appartenente al 1°Nucleo Subacquei Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto, che ha effettuato una preliminare ricognizione dei fondali e accertato la presenza dei diversi corpi morti, i blocchi di cemento, e catenarie, abusivamente installati sul fondale e rimossi, che costituivano un pericolo per la sicurezza della navigazione e un danno all’ecosistema marino-costiero.

Sarà l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale a custodire temporaneamente le imbarcazioni nelle more dell'individuazione dei legittimi proprietari. I relitti saranno avviati direttamente allo smaltimento tramite ditta specializzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione ha consentito di migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione in ambito portuale ed è stata necessaria per il ripristino della legalità, consentendo il pieno rispetto delle connesse norme di legge che vietano l’ormeggio dei natanti da diporto nel porto commerciale, possibile esclusivamente presso i sodalizi nautici, strutture appositamente autorizzate e che permettono di monitorare i requisiti di sicurezza ed ambientali da rispettare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • Choc a Foggia: palpeggia il sedere di una ragazza e la schiaffeggia, arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento