Manfredonia, a fuoco l'auto della 'Civilis'. L'ira del generale Marasco: "Città mafiosa e delinquenziale"

Il fatto è successo intorno alle 22.30 circa, quando un uomo - immortalato dalle telecamere per la videosorveglianza - ha cosparso il mezzo di liquido infiammabile per poi appiccare il fuoco. Indagini in corso

Il piromane in azione

Grave attentato incendiario la scorsa notte, a Manfredonia. A fuoco, in via delle Cisterne, l’auto di servizio della Civilis -  Ispettori Ambientali Territoriali del Corpo Volontari Civilis Endas. Il fatto è successo intorno alle 22.30 circa, quando un uomo - immortalato dalle telecamere per la videosorveglianza - ha cosparso il mezzo di liquido infiammabile per poi appiccare il fuoco.

VIDEO | Il piromane in azione

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere il rogo e mettere in sicurezza la zona. "Si tratta di un attacco alle istituzioni", sbotta il presidente nazionale Civilis, generale Giuseppe Marasco: "Credo nella Giustizia e aspetto che gli investigatori verifichino le immagini della videosorveglianza della nostra sede utili a risalire all’identità del responsabile, anche attraverso altre telecamere nei dintorni. Manfredonia è città mafiosa e delinquenziale anche con collegamenti a livello politico",

"Chiedo al Ministro dell’Interno, al Prefetto di Foggia e al Procuratore Capo della Repubblica di intervenire con sinergia a Manfredonia per eliminare questo cancro, altrimenti la nostra città non potrà mai rinascere; chiedo alle aziende produttive e ai cittadini di sostenermi, per la continuità nella battaglia di legalità. Non è la prima volta che assistiamo a episodi di insensata violenza, ma questo vile atto è senza precedenti e non deve essere sottovalutato. Ringrazio i nostri volontari e i nostri dirigenti che, nonostante l'accaduto, proseguiranno l'attività quotidiana in supporto alle istituzioni nella tutela dell’ambiente e del territorio e del mare, nonché nell’azione di contrasto all’illegalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Terribile incidente sulla Statale 16: morto 36enne di Cerignola, fatale lo scontro tra auto e camion

  • Grave incidente stradale a Lucera, Lancia Musa si schianta contro un muretto: 22enne perde la vita

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento