Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia / Viale dei Pini in Siponto

Manfredonia: duplice omicidio Siponto simile all’uccisione di Romito e Trotta

Ascoltati amici e parenti di Antonio Balsamo e Francesco Saverio Castriotta. Il 21 aprile 2009 furono ammazzati l'imprenditore Franco Romito e il suo autista Giuseppe Trotta

Nonostante il duplice omicidio di viale dei Pini a Siponto abbia le caratteristiche di un agguato in puro stile mafioso, gli inquirenti stanno battendo tutte le piste. Antonio Balsamo, operaio edile di 31 anni e Francesco Saverio Castriotta, pescatore 32enne, avevano piccoli precedenti per droga risalenti a qualche anno fa.

Per il duplice delitto sarebbe stata utilizzata una pistola calibro 7,65 e avrebbero partecipato più persone. L’uccisione dei due è avvenuta tra le 21 e le 22, secondo quanto stabilito dal medico legale, dopo che le due vittime avevano lasciato le rispettive donne. Balsamo conviveva, mentre Castriotta era sposato.

Nella giornata di ieri sono state ascoltate una decina di persone tra parenti e amici delle vittime. Si sta scavando nella vita privata dei due manfredoniani, ma anche negli ambienti della malavita organizzata, nonostante l’assenza di legami con i due uomini assassinati.

Ad insospettire i carabinieri e la polizia che conducono le indagini, è la scena del crimine, simile a quella del 21 aprile 2009 quando in un agguato mafioso, in viale degli Eucalipti a Siponto, furono crivellati di colpi e ammazzati l’allevatore Franco Romito e il suo autista Giuseppe Trotta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia: duplice omicidio Siponto simile all’uccisione di Romito e Trotta

FoggiaToday è in caricamento