Maltempo, lunga notte di prosciugamenti: via Napoli resta sommersa di fango

Decine e decine gli interventi in nottata (e altrettanti sono in coda): la situazione più drammatica resta quella in via Napoli - dall’Hotel Holiday in poi - zona letteralmente sommersa a causa dell’esondazione del torrente Vulgano

Via Napoli

Sono proseguite per tutta la notte le attività di prosciugamento di locali e abitazioni alla periferia di Foggia, invase da acqua, fango e detriti a causa del violento nubifragio che, due notti fa, si è abbattuto sulla Capitanata.

Tutte le squadre dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Foggia, con il supporto dei colleghi di Bari e Taranto, hanno provveduto a drenare acqua e fango da locali interrati e a piano terra. Decine e decine gli interventi in nottata (e altrettanti sono in coda), ciascuno durato alcune ore: la situazione più drammatica resta quella in via Napoli - dall’Hotel Holiday in poi - zona letteralmente sommersa a causa dell’esondazione del torrente Vulgano.

VIA NAPOLI SOMMERSA: IL VIDEO DEL 115

La stessa struttura alberghiera è stata oggetto di intervento da parte degli uomini del 115: il seminterrato era stato letteralmente invaso dall’acqua, come testimoniato dai segni di umidità sulle pareti. In numerose abitazioni rurali della zona, invece, si continua a spalare fango e a raccogliere decine di centimetri di acqua. E i terreni circostanti sono talmente “gonfi” che non riescono più a trattenere l’acqua fino ad ora raccolta né a drenare quella di volta in volta espulsa da abitazioni e locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento