Maltempo Capitanata, Bordo “Rafforzare la rete di Protezione Civile”

“Governo e Regione riconoscano rapidamente lo stato di calamità naturale. Vita ed economia paralizzate nel Subappennino e sul Gargano”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’ondata di gelo ha provocato straordinari e ingenti danni alle imprese e ai cittadini, in misura tale da motivare il riconoscimento della calamità naturale da parte di Regione e Governo”. Lo afferma Michele Bordo, deputato del PD, raccogliendo l’appello proveniente dai Comuni del Subappennino e dell’interno del Gargano dove la neve e il ghiaccio hanno “paralizzato, ormai da giorni, la vita e l’economia”.

Gli encomiabili sforzi compiuti dalle Amministrazioni comunali, dalla Protezione civile, dalla Prefettura, dalle Forze dell’Ordine e, in molti casi, dalle aziende agricole che hanno messo a disposizione mezzi e uomini per spalare neve e spargere sale – continua Bordo – hanno alleviato i disagi sofferti da migliaia di cittadini, ma nulla hanno potuto per l’ortofrutta marcita dalle gelate o per i capi di bestiame uccisi dal freddo polare.

L’eccezionalità degli eventi atmosferici che si stanno abbattendo proprio sulla provincia di Foggia suggerisce, per l’oggi, il rafforzamento della rete di Protezione civile – conclude il deputato del PD – e, per il futuro, l’intervento finanziario urgente di Governo e Regione a sostegno di comunità la cui pur ridotta economia è fondata sulla produzione agricola e l’allevamento di bestiame”.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento