Cronaca

Cadavere sulla strada per San Severo, è giallo sulla morte del badante. I familiari: "Sappiamo che aveva avuto un malore sul lavoro"

Sulla vicenda della morte del badante indiano sono in corso le indagini dei carabinieri che, coordinati dalla Procura di Foggia, dovranno ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo, e soprattutto come e perché si sia trovato da Andria nel Foggiano

Immagine di repertorio

“Singh Bhajan era mio zio. Sappiamo che era svenuto al lavoro, aveva avuto un malore. Un suo collega doveva portarlo in ospedale”. Ma dell’uomo, indiano di 67 anni, non si hanno avuto più notizie, fino al ritrovamento del cadavere, il giorno seguente, in agro di San Severo, sulla provinciale che porta ad Apricena.

A parlare è un nipote dell’uomo, che lavorava come badante, ad Andria. Vuole sapere cosa è successo in quelle ore. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri che, coordinati dalla Procura di Foggia, dovranno ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo, e soprattutto come e perché si sia trovato da Andria nel Foggiano.

Il medico legale, nell’immediatezza dei fatti, aveva riscontrato ferite e fratture compatibili con un investimento stradale. Ma quella del ‘pirata della strada’ è solo una delle piste battute dagli inquirenti. A chiarire il quadro saranno le risultanze dell’autopsia che verrà eseguita nei prossimi giorni. Il corpo dell'uomo si trova nell'obitorio dell'ospedale di San Severo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere sulla strada per San Severo, è giallo sulla morte del badante. I familiari: "Sappiamo che aveva avuto un malore sul lavoro"

FoggiaToday è in caricamento