Picchiò, legò e rapinò una donna nella sua abitazione: 42enne finisce in carcere

Leonardo Guerrieri, pregiudicato lucerino, è stato arrestato nella giornata di ieri. Con altri due individui, nell’agosto del 2017, si introdusse nell’abitazione di una donna, che fu picchiata, immobilizzata e rapinata

Nella giornata di ieri gli agenti della polizia di Stato della Squadra mobile di Foggia hanno eseguito la misura cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale ordinario di Foggia, nei confronti di Leonardo Guerrieri, pregiudicato 42enne residente a Lucera.

L’attività d’indagine trae origine dall’evento delittuoso verificatosi il 28 agosto del 2017 a Lucera, ai danni di una donna la quale, mentre si trovava presso la sua abitazione, venne aggredita da tre individui, picchiata, immobilizzata e legata. I tre malviventi le portarono via 30 euro, due cellulari, alcuni monili in oro e orologi vari rinvenuti all’interno dell’abitazione.

I tre malviventi, dopo aver messo a soqquadro l’appartamento, si allontanarono dall’abitazione lasciando la vittima in casa legata.

L’attività d’indagine svolta dagli agenti della Squadra mobile ha consentito di raccogliere gli elementi utili per l’inoltro della richiesta di custodia cautelare da parte del P.M.; in particolare essa si è sviluppata prevalentemente su una minuziosa osservazione delle immagini delle varie telecamere ivi posizionate, che hanno fornito spunti determinanti per l’identificazione di Guerrieri. La perquisizione effettuata nell'abitazione dell'uomo, ha consentito di rinvenire importanti riscontri investigativi a suo carico.  

Al momento del suo rintraccio, avvenuto presso il suo domicilio, Guerrieri, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova presso l’U.E.P.E. di Foggia, è stato inoltre trovato in possesso di circa 33 grammi di marijuana e di un di un bilancino di precisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tale motivo è stato anche deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Al termine delle formalità di rito Guerrieri è stato condotto presso il carcere di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento