Cronaca Lucera

Ennesimo incendio nel Foggiano, fiamme lambiscono il castello di Lucera. La rabbia del sindaco: "Gli autori non sono degni della nostra città"

Si tratta del secondo rogo in pochi giorni, dopo quello scoppiato nei pressi del cimitero del comune federiciano nella tarda serata di giovedì che ha distrutto circa 2 ettari di pineta

Sono ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza e bonifica dell'incendio scoppiato questo pomeriggio a Lucera, nei pressi del Castello. Si tratta del secondo rogo in pochi giorni, dopo quello scoppiato nei pressi del cimitero del comune federiciano nella tarda serata di giovedì che ha distrutto circa 2 ettari di pineta. 

I primi interventi sono iniziati dopo le ore 17, in seguito alla segnalazione giunta ai vili del Fuoco. Sul posto sono intervenute le guardie ambientali Gavi di Lucera, gli operatori del Tur 27 Troia, Rcb Biccari, tre squadre dell'Arif e i carabinieri forestali. Dalle prime ricostruzioni, l'incendio sarebbe partito dal basso per poi estendersi alla pineta circostante. Gli interventi dei volontari e dell'Arif hanno bloccato il fronte del fuoco sul versante del castello e sul Belvedere. 

"Non contenti del male fatto con l'incendio del versante cimitero, oggi avete incendiato anche il versante Castello, per distruggere quel poco rimasto a seguito degli innumerevoli incendi degli anni scorsi. Una cosa è certa, gli autori di questi vili e dannosi gesti non sono degni della nostra Città", ha dichiarato il sindaco Giuseppe Pitta.

"So che il problema incendi ha colpito duramente tutta la nostra Nazione e non solo, ma veramente non riesco a rassegnarmi a tanta cattiveria e stupidità", ha aggiunto il primo cittadino, il quale auspica un concreto intervento dei governi centrale e regionale: "Devono mettere i comuni nelle condizioni di fare più prevenzione e le forze dell'ordine nelle condizioni di individuare questi delinquenti e sottoporli alle meritate sanzioni". 

"Vi posso garantire - ha concluso Pitta - che non riuscire a toglierci la gioia di essere lucerini e l'amore per la nostra città. Sapete perché? Perché siete pochi, maledettamente pochi rispetto alla stragrande maggioranza di gente perbene che abita la nostra città e se ne vuole prendere cura". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo incendio nel Foggiano, fiamme lambiscono il castello di Lucera. La rabbia del sindaco: "Gli autori non sono degni della nostra città"

FoggiaToday è in caricamento